Sito in aggiornamento. Per avere maggiori informazioni, si consiglia di contattare gli uffici chiamando il contact center 055055

Piano triennale delle opere pubbliche

Investimenti per la riqualificazione del territorio

Ammonta complessivamente ad oltre 10milioni di euro il quadro complessivo degli interventi, spalmato nel triennio 2019-2021, con il quale il Comune punta a migliorare la qualità della vita di Barberino Tavarnelle in armonia con l’ambiente, nel rispetto della tutela del patrimonio storico-architettonico e paesaggistico e in un‘ottica di contemporanea valorizzazione delle tante identità culturali, produttive, economiche e turistiche che qualificano il territorio. La scommessa del nuovo Comune è infatti quella di offrire risposte effettive e puntuali ai bisogni espressi dalla popolazione, tenendo conto dell’ampiezza del territorio che abbraccia due delle aree più ricche e complesse della Toscana, la Valdipesa e la Valdelsa, e si estende per oltre 120 Km².

In linea di continuità con il passato, i temi legati alla manutenzione e alla sicurezza fanno parte di un doppio binario in cui si inseriscono alcune opere chiave del piano di riqualificazione, finalizzato al miglioramento delle viabilità e all’adeguamento degli edifici scolastici. “E’ in dirittura di arrivo il cantiere di via Naldini – fanno sapere Renato Beninati, responsabile dell'Area tecnica, e Loris Agresti, responsabile dell'Edilizia scolastica del Comune di Barberino Tavarnelle - per il quale stiamo completando il tratto conclusivo antistante i locali della Misericordia, un'opera pubblica che ha riqualificato un intero quartiere”.  “Stanno andando avanti, nei tempi previsti – proseguono i responsabili dei rispettivi uffici - anche i lavori per la ricostruzione della scuola di Marcialla, progetto complesso che prevede la demolizione e la realizzazione di una nuova scuola, al momento sono state gettate le fondazioni, il lavoro sarà realizzato nell'arco di un anno".

Tra le opere più rilevanti, frutto di un percorso di progettazione che l’Unione comunale ha elaborato nel corso degli anni, sono previste per la prima annualità, il 2019, a Barberino Val d’Elsa, il completamento della strada di emergenza dell’abitato Il Mulino in località Zambra, la prima tranche del rifacimento del ponte sul torrente Bozzone, in località Valcanoro, e il primo stralcio per la realizzazione di parcheggi a servizio del centro storico di Barberino. A Tavarnelle le risorse saranno destinate al ripristino e alla messa in sicurezza della strada Morrocco Sambuca, alla riasfaltatura della strada comunale di Badia a Passignano, nel tratto compreso tra Torcilacqua e Testalepre. Nel settore scolastico molti gli interventi posti al centro delle priorità fra i quali l’adeguamento sismico della scuola dell’infanzia di Vico d’Elsa. Per le prossime annualità sono state pianificate la realizzazione dello spazio cottura e sporzionamento del plesso scolastico di Bustecca e la costruzione della nuova scuola primaria di San Donato in Poggio.

Ultimo aggiornamento: Ven, 08/03/2019 - 08:36