Descrizione

Tutti gli scarichi di acque reflue domestiche che non recapitano in pubblica fognatura devono essere autorizzati, con formale atto rilasciato ai sensi dell'articolo 124 del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii.

Documentazione da presentare

I documenti da allegare sono i seguenti:

1. domanda di autorizzazione allo scarico (nuovo scarico o scarico esistente)
2. attestazione del versamento degli oneri di istruttoria
3. documentazione ed elaborati indicati nella modulistica allegata alla domanda
4. pratica di autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico, nel caso di scarico sul suolo o nei primi strati del sottosuolo ovvero, ancora, in corpo idrico superficiale non significativo, se in area soggetta a vincolo idrogeologico
5. copia del deposito in Provincia Ufficio Difesa del Suolo della domanda di autorizzazione idraulica ex Regio decreto 523/1904, nel caso di scarichi in corpo idrico superficiale di competenza demaniale

Costi

PAGAMENTO

Il pagamento può essere effettuato nelle seguenti modalità

- versamento su conto corrente postale  a Comune di Barberino Tavarnelle Servizio Tesoreria c/c postale n. 1046331540   IBAN IT10Z0760102800001046331540

-  bonifico a Servizio Tesoreria del Comune di Barberino Tavarnelle IBAN IT91U0842505755000040566986

- con bancomat presso Ufficio Relazioni con il Pubblico

 

Informazioni

I titolari di scarichi di acque reflue domestiche che non recapitano in pubblica fognatura devono presentare domanda di autorizzazione allo scarico al Comune utilizzando l'apposito modello in allegato.

Le modifiche sostanziali dell'impianto autorizzato quali modifiche di destinazione, ampliamento o ristrutturazione dell'immobile, che comportino variazioni quali–quantitative dello scarico autorizzato, il sistema di trattamento delle acque reflue o il corpo recettore, devono essere espressamente autorizzate con un procedimento analogo a quello della prima autorizzazione.
L'effettuazione di uno scarico in assenza di autorizzazione oppure il mantenimento di uno scarico non conforma a quanto autorizzato, o senza osservarne le prescrizioni, è punita ai sensi della normativa nazionale e regionale vigente.

Normativa di riferimento

-D.Lgs. 152/06 e s.m.i.

-L.R. 20/06 e s.m.i.

-D.P.G.R. 46R/2008 e s.m.i.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Ufficio Ambiente
Referente
Alessio Tani
Responsabile
Serena Losi
Indirizzo
Via Cassia n. 49 Barberino Val d'Elsa
Tel
055 8052247
E-mail
a.tani@barberinotavarnelle.it
Orario di apertura
Martedì - Giovedì 8.30 - 12.30 e 15.30 - 17.30 Su appuntamento: Lunedì Mercoledì Venerdì 8.30 - 12.30

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *