Descrizione

Il certificato di idoneità dell'alloggio è un documento che attesta che l'alloggio rientra nei parametri minimi previsti dalla normativa specifica per il cittadino straniero.

Modalità di richiesta

Il richiedente deve presentare la domanda all'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune, su un apposita modulistica:
- MODELLO A per il Ricongiungimento familiare/Permesso di soggiorno per motivi familiari;
- MODELLO B per gli altri casi.
Sulla domanda dovrà essere opposta un marca da bollo da € 16,00.
L'attestazione di idoneità deve essere ritirata all'ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune.
Per il ritiro del certificato occorre una ulteriore marca da bollo da € 16.00.
Il certificato ha validità di 6 mesi dalla data di emissione.
Documentazione da presentare
Contestuale alla modulistica di cui sopra deve essere obbligatoriamente presentata la seguente documentazione:
- modulistica-ALLEGATO (1) – Dichiarazione requisiti igienico-sanitari per l'accertamento di conformità dell'alloggio ai fini dell'idoneità abitativa;
- fotocopia documento di identità/ permesso di soggiorno di ogni soggetto;
- fotocopia planimetria catastale dell’alloggio;
- fotocopia del contratto di affitto (regolarmente registrato)/di acquisto dell’alloggio;
- dichiarazione di ospitalità , se ospiti, rilasciata dall’ospitante -Modulistica ALLEGATO (2).

Documentazione da presentare

Oltre a quanto indicato sul modello di richiesta è necessario presentare i seguenti documenti:
- fotocopia del permesso di soggiorno, documento di identità o passaporto dei richiedenti
- planimetria catastale dell'alloggio
- copia del contratto di affitto o di acquisto regolarmente registrati e, se ospiti, la dichiarazione di ospitalità del proprietario o conduttore dell'alloggio

Costi

- marca da bollo da € 16,00 da apporre sulla richiesta
- marca da bollo da € 16,00 da apporre sul certificato al momento del ritiro

Tempi

Il termine del procedimento è di 30 giorni

Informazioni

Il certificato di idoneità dell'alloggio è necessario per:
- per il RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE ai sensi dell’art.29 comma 3 let. a)del D. Lgs. n.286/1998 e succ. mod. L.94/2009.
- per il PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI FAMILIARI ai sensi dell’art.30 comma 1 let. c)del D. Lgs. n.286/1998.
- per il RILASCIO DI PERMESSO DI SOGGIORNO CE  ai sensi dell’art.9 del D. Lgs. n.286/1998 e succ. mod. art.16 c.4 let.b) della L.94/2009.
- per il CONTRATTO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO ai sensi dell’art.5bis del D. Lgs. n.286/1998.

Può essere richiesto:
- dal proprietario dell'alloggio
- dall'inquilino del relativo contratto di locazione
- dal soggetto che è residente, domiciliato o ospite nell'immobile

PRECISAZIONI
Se la verifica dell'alloggio è richiesta per ottenere il nulla osta per il ricongiungimento familiare/permesso di soggiorno per motivi familiari (ai sensi  art.29 – 30 del D.Lgs. n.286/98) è necessario utilizzare il modello di richiesta MODELLO A. L'attestazione viene rilasciata in base ad una verifica che gli uffici competenti effettuano per accertare la conformità dell'alloggio ai requisiti igienico-sanitari, nonché di idoneità abitativa, sulla base ai parametri stabiliti dal DM 5 luglio 1975, così come previsto dal D.Lgs. n.286/98 e succ. mod., dalle Circolari Ministero dell'Interno n.7170/2009 e n.742 del 27/02/2019.

Se la verifica dell'alloggio è richiesta ai fini del rilascio del Permesso di soggiorno CE (ai sensi dell'art.9 del D.Lgs 286/98) e della sottoscrizione del contratto di soggiorno per lavoro subordinato (ai sensi dell'art. 5-bis del D.Lgs. 286/98) è necessario utilizzare il modello di richiesta MODELLO B. L'attestazione viene rilasciata in base ad una verifica che gli uffici competenti effettuano per stabilire il numero di persone che l'alloggio può ospitare in rapporto alle dimensioni e destinazioni dei vani, sulla base dei parametri minimi previsti dalla Legge Regionale n.96/1996 per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica e dalla delibera della Giunta Regionale Toscana n.700 del 4/07/2005 che definisce i medesimi parametri.
Normativa di riferimento

Normativa di riferimento

 

  • L.40/98 e succ. mod.

  • D.Lgs 286/1998 e succ. mod.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Ufficio Edilizia / Sue
Referente
Giovanni Nadorini, Simone Biagini, Ida Maria Capizzi, Marina Campolmi
Responsabile
Arch Pietro Bucciarelli
Indirizzo
Via Cassia n. 49 Barberino Val d'Elsa
Tel
055 8050806 055 8052216 055 8052255 055 8050831
E-mail
g.nadorini@barberinotavarnelle.it - s.biagini@barberinotavarnelle.it - i.capizzi@barberinotavarnelle.it - m.campolmi@barberinotavarnelle.it
Orario di apertura
Martedì - Giovedì 8.30 - 12.30 e 15.30 - 17.30 Su appuntamento: Lunedì Mercoledì Venerdì 8.30 - 12.30

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *