Patto per la Lettura di Barberino Tavarnelle

Descrizione

Il Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) - Istituto autonomo del Ministero dei Beni Culturali e delle Attività Culturali e del Turismo, ha conferito al Comune di Barberino Tavarnelle la qualifica di "Città che legge" per il biennio 2020-2021.

“Città che legge” è un prestigioso riconoscimento che qualifica, promuove e valorizza le Amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di diffusione della lettura nel proprio territorio e che sostengono la crescita socio-culturale delle proprie comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

La Giunta Comunale  con Deliberazione n. 94 del 16.05.2022 ha approvato il Patto per la lettura di Barberino Tavarnelle, che prevede la collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche, associazioni e soggetti privati per realizzare pratiche condivise di collaborazione in tutte le sue forme.

La sottoscrizione del Patto per la Lettura ha come obiettivo la creazione di una sinergia tra tutti i protagonisti della filiera culturale, in particolare del libro, e nasce per coinvolgere istituzioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, fondazioni bancarie e tutti coloro che condividono l’idea che la lettura, declinata in tutte le sue forme, sia un bene comune su cui investire per la crescita culturale dell’individuo e della società, uno strumento straordinario per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale della città.

L'adesione al Patto non prevede alcun impegno economico, ma la disponibilità a collaborare nella programmazione e realizzazione di iniziative di promozione della lettura.

Il Patto per la Lettura di Barberino Tavarnelle è stato firmato dall'Amministrazione Comunale e dalla rete di associazioni, gruppi e cittadini aderenti martedì 31 maggio 2022 alle ore 17:00 in Piazza Matteotti a Tavarnelle Val di Pesa, con la presenza della giornalista e scrittrice Giuliana Sgrena che ha presentato il suo ultimo libro "Donne ingannate. Il velo come religione, identità e libertà".

Link all'evento

Patto per la lettura di Barberino Tavarnelle

1 DIFFONDERE
È uno degli strumenti per rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa, riconoscendo il diritto di leggere come fondamentale per tutti , sin dalla prima infanzia

2 PROMUOVERE
Si fonda su un’alleanza tra tutti i soggetti che individuano nella lettura una risorsa strategica ed è aperto a chi condivide l’idea che leggere sia un valore su cui investire

3 RAFFORZARE
Punta ad avvicinare alla lettura chi non legge e a rafforzare le pratiche di lettura nei confronti di chi ha con i libri un rapporto sporadico, per allargare la base dei lettori abituali

4 COLLABORARE
Promuove la conoscenza dei luoghi della lettura e delle professioni del libro

5 AMPLIARE
È un moltiplicatore di occasioni di contatto con i libri nei diversi luoghi e momenti della vita quotidiana

6 APPROFONDIRE
Chi aderisce al Patto si impegna a promuovere programmi e progetti dedicati ad affrontare temi di interesse pubblico

7 RICERCARE
Sperimenta nuovi approcci alla promozione della lettura e si propone di valutarne rigorosamente i risultati e gli effetti prodotti

8 INTEGRARE
I membri del Patto si impegnano a realizzare progetti e laboratori di lettura partecipata per l’integrazione di persone con differenze dell’apprendimento, disabilità motorie e sensoriali

Ulteriori informazioni

Multimedia

Ultimo aggiornamento

22/11/2022 - 10:44